Palestra di Pilates a Torino

Palestra di Pilates a Torino

Il metodo Pilates (detto anche semplicemente Pilates) è un sistema di allenamento sviluppato all'inizio del XX secolo da Joseph Hubertus Pilates estremamente dolce ed efficace, che consente di rafforzare, plasmare, allungare e rilassare il corpo.

In breve tempo aiuta a migliorare la postura, a correggere gli errori di portamento e ad aumentare la consapevolezza corporea.

Il programma di allenamento di questa disciplina consiste in esercizi da svolgere sia a terra su un tappetino (mat work) sia con l'aiuto di attrezzi specifici.

Questi esercizi si concentrano soprattutto sui muscoli posturali, cioè quelli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e forniscono un supporto essenziale alla colonna vertrebrale; mirano a rinforzare gli addominali e le fasce muscolari più profonde vicino alla colonna e intorno alle pelvi.

Caratteristiche salienti del lavoro fisico, determinanti per ottenere risultati rapidi e visibili, sono una grande precisione nell'esecuzione degli esercizi, che vanno svolti con movimenti elastici, una condizione il più possibile rilassata e una respirazione naturale e profonda.

Attraverso la concentrazione sui singoli movimenti la mente diviene più vigile permettendo la corretta esecuzione degli esercizi, in quanto dirige i pensieri verso ciò che accade nel corpo.

In questo modo, non solo si rafforza e si plasma il corpo, ma contemporaneamente si addestra la consapevolezza corporea. La ricompensa è il prodursi di un piacevolissimo stato di rilassamento: il metodo Pilates riesce infatti a ravvivare lo spirito e ad armonizzare la psiche.

 

Gli effetti del metodo Pilates

L'allenamento Pilates gradualmente rassoda il corpo e rende maggiormente flessibili e toniche soprattutto le zone considerate più critiche dalle donne:addome, cosce e glutei.

Il corpo migliora le proprie condizioni generali e può disporre di maggior forza e resistenza nella vita quotidiana.

La concentrazione che accompagna ogni esercizio impedisce che si formino altre tensioni. Si allena la consapevolezza corporea, si rafforza la capacità di coordinare e si migliora il portamento.

 

A chi è adatto il metodo Pilates

Il metodo Pilates è adatto pressoché a chiunque voglia fare qualcosa di buono per il proprio corpo:

  • I ballerini lo apprezzano in modo particolare in quanto li aiuta a raggiungere la stabilizzazione e la centratura, ovvero a incrementare la loro capacità di attingere la forza per i movimenti dal centro del corpo.
  • Gli sportivi in genere lo utilizzano volentieri come integrazione al proprio programma di allenamento.
  • Chi esercita una professione fisicamente impegnativa con il metodo Pilates può ridurre le tensioni e rilassarsi; a chi viceversa sta tanto seduto alla scrivania il metodo offre esercizi compensatori della sedentarietà e di rilassamento per il capo.
  • Il metodo Pilates può essere praticato anche nel periodo post-partum, oppure per rafforzare la muscolatura in età senile e in generale nella fasi in cui sono richiesti una ricostruzione muscolare e un rafforzamento corporeo, per esempio dopo operazioni, lesioni o malattie.
  • Il metodo Pilates è però indicato sopratutto in senso preventivo, per portare il proprio corpo al maggior grado di forma, sciogliere le tensioni e correggere gli errori posturali.

 

Articoli correlati (da tag)

  • Palestra Pilates con macchinari zona pozzo strada a Torino
    in News

    Palestra Pilates con macchinari zona pozzo strada a Torino

    Macchinari Pilates: lezioni personal ( su appuntamento )

     

    Reformer

    La struttura del Reformer è caratterizzata da un'intelaiatura di supporto a conformazione allungata su cui è posizionato un carrello mobile.

    La mobilità del carrello permette al cliente di lavorare contro la resistenza di molle agenti tra il piano a carrello e una prima testata dell'intelaiatura di supporto.

    Un trasverso d'appoggio è previsto in prossimità della prima testata.

    Tale appoggio, con la sua regolazione in varie inclinazioni, consente diversi gradi di flessione dell'arto inferiore.

    La grande versatilità del Reformer permette, aggiungendo una "Jumpboard", l'uso del lettino per lo studio dei salti e dei corretti appoggi mono e bi-podalici.

    Il programma d’esercizi previsto dal Metodo di Pilates si può svolgere in posizione supina, prona, seduta, eretta o in ginocchio.

    In pratica, tutti i tipi d’appoggio sono presi in considerazione.

    La particolarità del Reformer è proprio quella di risultare estremamente pratica e versatile, con una vasta gamma di utilizzo che ne amplia la funzionalità.

     

    Tower

    La Tower consiste in una barra basculante a cui sono collegate delle molle.

    E’ un attrezzo che integra e completa la Cadillac per l'esecuzione degli esercizi previsti dal metodo Pilates.

    Permette movimenti di flesso-estensione degli arti superiori e inferiori, oltre che un preciso autocontrollo dell’esercizio.

    La colonna vertebrale opera un benefico scarico gravitazionale e il riassetto da scompensi muscolari, che sono dovuti ad una scorretta postura o ad un appoggio non ugualmente ripartito sugli arti.

     

    …“Ho inventato tutte queste macchine. Ho pensato, perchè usare la mia forza? Così ho inventato una macchina che lo facesse al posto mio. Farà resistenza ai tuoi movimenti soltanto nel metodo corretto, così che i muscoli interni dovranno veramente lavorare con questa forza di opposizione. In questo modo potrai concentrarti sul movimento. Dovrai sempre farlo in lentezza e dolcezza, allora il tuo corpo ne sarà coinvolto completamente”. …
    (J. Pilates)

     

     

  • Palestra pilates con macchinari a Torino
    in News

    Palestra pilates con macchinari a Torino

    Macchinari Pilates: lezioni personal ( su appuntamento )

     

    Reformer

    La struttura del Reformer è caratterizzata da un'intelaiatura di supporto a conformazione allungata su cui è posizionato un carrello mobile.

    La mobilità del carrello permette al cliente di lavorare contro la resistenza di molle agenti tra il piano a carrello e una prima testata dell'intelaiatura di supporto.

    Un trasverso d'appoggio è previsto in prossimità della prima testata.

    Tale appoggio, con la sua regolazione in varie inclinazioni, consente diversi gradi di flessione dell'arto inferiore.

    La grande versatilità del Reformer permette, aggiungendo una "Jumpboard", l'uso del lettino per lo studio dei salti e dei corretti appoggi mono e bi-podalici.

    Il programma d’esercizi previsto dal Metodo di Pilates si può svolgere in posizione supina, prona, seduta, eretta o in ginocchio.

    In pratica, tutti i tipi d’appoggio sono presi in considerazione.

    La particolarità del Reformer è proprio quella di risultare estremamente pratica e versatile, con una vasta gamma di utilizzo che ne amplia la funzionalità.

     

    Tower

    La Tower consiste in una barra basculante a cui sono collegate delle molle.

    E’ un attrezzo che integra e completa la Cadillac per l'esecuzione degli esercizi previsti dal metodo Pilates.

    Permette movimenti di flesso-estensione degli arti superiori e inferiori, oltre che un preciso autocontrollo dell’esercizio.

    La colonna vertebrale opera un benefico scarico gravitazionale e il riassetto da scompensi muscolari, che sono dovuti ad una scorretta postura o ad un appoggio non ugualmente ripartito sugli arti.

     

    …“Ho inventato tutte queste macchine. Ho pensato, perchè usare la mia forza? Così ho inventato una macchina che lo facesse al posto mio. Farà resistenza ai tuoi movimenti soltanto nel metodo corretto, così che i muscoli interni dovranno veramente lavorare con questa forza di opposizione. In questo modo potrai concentrarti sul movimento. Dovrai sempre farlo in lentezza e dolcezza, allora il tuo corpo ne sarà coinvolto completamente”. …
    (J. Pilates)

     

     

  • Studio pilates con macchinari a Torino
    in News

    Studio pilates con macchinari a Torino

    Macchinari Pilates: lezioni personal ( su appuntamento )

     

    Reformer

    La struttura del Reformer è caratterizzata da un'intelaiatura di supporto a conformazione allungata su cui è posizionato un carrello mobile.

    La mobilità del carrello permette al cliente di lavorare contro la resistenza di molle agenti tra il piano a carrello e una prima testata dell'intelaiatura di supporto.

    Un trasverso d'appoggio è previsto in prossimità della prima testata.

    Tale appoggio, con la sua regolazione in varie inclinazioni, consente diversi gradi di flessione dell'arto inferiore.

    La grande versatilità del Reformer permette, aggiungendo una "Jumpboard", l'uso del lettino per lo studio dei salti e dei corretti appoggi mono e bi-podalici.

    Il programma d’esercizi previsto dal Metodo di Pilates si può svolgere in posizione supina, prona, seduta, eretta o in ginocchio.

    In pratica, tutti i tipi d’appoggio sono presi in considerazione.

    La particolarità del Reformer è proprio quella di risultare estremamente pratica e versatile, con una vasta gamma di utilizzo che ne amplia la funzionalità.

     

    Tower

    La Tower consiste in una barra basculante a cui sono collegate delle molle.

    E’ un attrezzo che integra e completa la Cadillac per l'esecuzione degli esercizi previsti dal metodo Pilates.

    Permette movimenti di flesso-estensione degli arti superiori e inferiori, oltre che un preciso autocontrollo dell’esercizio.

    La colonna vertebrale opera un benefico scarico gravitazionale e il riassetto da scompensi muscolari, che sono dovuti ad una scorretta postura o ad un appoggio non ugualmente ripartito sugli arti.

     

    …“Ho inventato tutte queste macchine. Ho pensato, perchè usare la mia forza? Così ho inventato una macchina che lo facesse al posto mio. Farà resistenza ai tuoi movimenti soltanto nel metodo corretto, così che i muscoli interni dovranno veramente lavorare con questa forza di opposizione. In questo modo potrai concentrarti sul movimento. Dovrai sempre farlo in lentezza e dolcezza, allora il tuo corpo ne sarà coinvolto completamente”. …
    (J. Pilates)

     

     

  • Studio pilates con macchinari zona pozzo strada a Torino
    in News

    Studio pilates con macchinari zona pozzo strada a Torino

    Macchinari Pilates: lezioni personal ( su appuntamento )

     

    Reformer

    La struttura del Reformer è caratterizzata da un'intelaiatura di supporto a conformazione allungata su cui è posizionato un carrello mobile.

    La mobilità del carrello permette al cliente di lavorare contro la resistenza di molle agenti tra il piano a carrello e una prima testata dell'intelaiatura di supporto.

    Un trasverso d'appoggio è previsto in prossimità della prima testata.

    Tale appoggio, con la sua regolazione in varie inclinazioni, consente diversi gradi di flessione dell'arto inferiore.

    La grande versatilità del Reformer permette, aggiungendo una "Jumpboard", l'uso del lettino per lo studio dei salti e dei corretti appoggi mono e bi-podalici.

    Il programma d’esercizi previsto dal Metodo di Pilates si può svolgere in posizione supina, prona, seduta, eretta o in ginocchio.

    In pratica, tutti i tipi d’appoggio sono presi in considerazione.

    La particolarità del Reformer è proprio quella di risultare estremamente pratica e versatile, con una vasta gamma di utilizzo che ne amplia la funzionalità.

     

    Tower

    La Tower consiste in una barra basculante a cui sono collegate delle molle.

    E’ un attrezzo che integra e completa la Cadillac per l'esecuzione degli esercizi previsti dal metodo Pilates.

    Permette movimenti di flesso-estensione degli arti superiori e inferiori, oltre che un preciso autocontrollo dell’esercizio.

    La colonna vertebrale opera un benefico scarico gravitazionale e il riassetto da scompensi muscolari, che sono dovuti ad una scorretta postura o ad un appoggio non ugualmente ripartito sugli arti.

     

    …“Ho inventato tutte queste macchine. Ho pensato, perchè usare la mia forza? Così ho inventato una macchina che lo facesse al posto mio. Farà resistenza ai tuoi movimenti soltanto nel metodo corretto, così che i muscoli interni dovranno veramente lavorare con questa forza di opposizione. In questo modo potrai concentrarti sul movimento. Dovrai sempre farlo in lentezza e dolcezza, allora il tuo corpo ne sarà coinvolto completamente”. …
    (J. Pilates)

     

     

  • Pilates con macchinari zona pozzo strada a Torino
    in News

    Pilates con macchinari zona pozzo strada a Torino

    Macchinari Pilates: lezioni personal ( su appuntamento )

     

    Reformer

    La struttura del Reformer è caratterizzata da un'intelaiatura di supporto a conformazione allungata su cui è posizionato un carrello mobile.

    La mobilità del carrello permette al cliente di lavorare contro la resistenza di molle agenti tra il piano a carrello e una prima testata dell'intelaiatura di supporto.

    Un trasverso d'appoggio è previsto in prossimità della prima testata.

    Tale appoggio, con la sua regolazione in varie inclinazioni, consente diversi gradi di flessione dell'arto inferiore.

    La grande versatilità del Reformer permette, aggiungendo una "Jumpboard", l'uso del lettino per lo studio dei salti e dei corretti appoggi mono e bi-podalici.

    Il programma d’esercizi previsto dal Metodo di Pilates si può svolgere in posizione supina, prona, seduta, eretta o in ginocchio.

    In pratica, tutti i tipi d’appoggio sono presi in considerazione.

    La particolarità del Reformer è proprio quella di risultare estremamente pratica e versatile, con una vasta gamma di utilizzo che ne amplia la funzionalità.

     

    Tower

    La Tower consiste in una barra basculante a cui sono collegate delle molle.

    E’ un attrezzo che integra e completa la Cadillac per l'esecuzione degli esercizi previsti dal metodo Pilates.

    Permette movimenti di flesso-estensione degli arti superiori e inferiori, oltre che un preciso autocontrollo dell’esercizio.

    La colonna vertebrale opera un benefico scarico gravitazionale e il riassetto da scompensi muscolari, che sono dovuti ad una scorretta postura o ad un appoggio non ugualmente ripartito sugli arti.

     

    …“Ho inventato tutte queste macchine. Ho pensato, perchè usare la mia forza? Così ho inventato una macchina che lo facesse al posto mio. Farà resistenza ai tuoi movimenti soltanto nel metodo corretto, così che i muscoli interni dovranno veramente lavorare con questa forza di opposizione. In questo modo potrai concentrarti sul movimento. Dovrai sempre farlo in lentezza e dolcezza, allora il tuo corpo ne sarà coinvolto completamente”. …
    (J. Pilates)

     

     

Cerca

Via Pozzo Strada 25 Torino

tel. 327-3795433 327-3792841

Email: info@pilatesfisiotekar.it

news

Usiamo cookie anche di terze parti chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.